Con oltre 1200 reggiani complessivamente al seguito i granata affrontano il Cesena all’Orogel Stadium “Dino Manuzzi” con una cornice di pubblico davvero importante. Partono forte i padroni di casa che imbastendo una bella azione in fascia mettono sui piedi di Franco un pallone che equivale a un rigore in movimento e che finisce di poco fuori. Dopo pochi minuti, Butic in giocata aerea sfiora il palo. La Reggiana riparte e al 15′ Costa si vede annullato il gol che poteva valere un significativo vantaggio esterno. Partita emozionante con diverse occasioni e le più notte sono proprio a favore dei granata: prima Marchi in tuffo vede sfumare per un non nulla la rete e Kargbo nei minuti di recupero della prima frazione vede respinta da Marson la propria conclusione. Anche la ripresa non tradisce le aspettative: mister Alvini inserisce anche Scappini per formare la coppia d’attacco con Marchi. I tentativi d’attacco espongono i granata al rischio di qualche ripartenza, ma ne i bianconeri ne la Reggiana riusciranno a sbloccare il risultato. (dal sito AC Reggiana)