Silvia Casali Photography FotografiaDa piccola mi chiesero: “Cosa vuoi fare da grande?”
Io risposi: “L’astrofisica”

Poi ebbi paura di quello che le stelle e il cielo buio della notte potevano portare. Quella domanda, e i miei sogni, si persero nel buio della notte e iniziai a cercare chi ero ri-creando ciò che mi circondava.

Cantaii, suonaii, dipinsi, disegnai, mi occupai di vino e creai un brand di abbigliamento upcycled. E continuai a cercare la mia risposta nel trovare la soluzione ai problemi di piccole e grandi aziende, piccoli e grandi professionisti, dal commercio all’hi-tech alla musica.  

Si trovano nuove strade per arrivare alla meta, ma anche per comprendere se quella è la meta giusta. E se così non è, basta cambiare.

E le strade mi hanno portato ad occuparmi di social media, di strategia e di comunicazione aziendale, dal gestire i fan di una nota pop-star italiana, al comprendere come omaggiare i 60 anni del CERN di Ginevra.

La passione. Prima di tutto

E tra tutte le esperienze che ho fatto, tutte le storie che ho raccontato, c’è un sottile filo conduttore: quello della passione, delle emozioni.

Le emozioni sono ovunque e in ogni professione, da chi ha un negozio di biciclette, a chi fa car detailing, a chi vende spiedini di frutta candita sulla spiaggia, a chi è commercialista o produce impianti per pallettizzazione di piastrelle in ceramica.